Banca dati musicale

Musicista

Bill Conti

nato il 13.4.1942 a Providence, RI, Stati Uniti d'America

Links www.imdb.com (Inglese)

Bill Conti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

William "Bill" Conti (Providence, 13 aprile 1942) è un compositore e arrangiatore statunitense, conosciuto soprattutto per il suo lavoro nelle colonne sonore cinematografiche. Inoltre è stato spesso il direttore d'orchestra nelle cerimonie per la consegna degli Oscar.

Biografia

Di origini italo-americane, dopo essersi laureato alla Louisiana State University, lavora per qualche tempo in Italia, realizzando tra l'altro gli arrangiamenti per la versione cinematografica della prima opera rock italiana, Orfeo 9, realizzata da Tito Schipa Jr.. Ha collaborato, sempre in veste di arrangiatore, con Ornella Vanoni, Umberto Bindi, Patty Pravo, Peppino Gagliardi, Alberto Fortis.

Conti conquista la celebrità nel 1976 componendo la colonna sonora del film Rocky, che ottiene una nomination all'Oscar proprio per il leitmotiv della pellicola Gonna Fly Now, con la tromba solista di Maynard Ferguson. Dopo aver lavorato in numerosi film, tra i quali lo spettacolare Fuga per la vittoria (1981), nel 1984 ottiene l'Oscar per la colonna sonora del film Uomini veri. Negli anni ottanta compone anche le colonne sonore per alcuni telefilm come Falcon Crest o Dynasty. Ha lavorato in molti dei film di Sylvester Stallone.

Filmografia parziale

Di seguito alcune delle pellicole più importanti, per le quali Conti ha composto la colonna sonora.

Cinema

  • Rocky, regia di John G. Avildsen (1976)
  • F.I.S.T., regia di Norman Jewison (1978)
  • Una donna tutta sola (An Unmarried Woman), regia di Paul Mazursky (1978)
  • Rocky II, regia di Sylvester Stallone (1979)
  • La formula (The Formula), regia di John G. Avildsen (1980)
  • Gloria - Una notte d'estate (Gloria), regia di John Cassavetes (1980)
  • Soldato Giulia agli ordini (Private Benjamin), regia di Howard Zieff (1980)
  • Fuga per la vittoria (Escape to Victory), regia di John Huston (1981)
  • I vicini di casa (Neighbors), regia di John G. Avildsen (1981)
  • Solo per i tuoi occhi (For Your Eyes Only), regia di John Glen (1981)
  • Rocky III, regia di Sylvester Stallone (1982)
  • Uomini veri (The Right Stuff), regia di Philip Kaufman (1983)
  • Un'adorabile infedele (Unfaithfully Yours), regia di Howard Zieff (1984)
  • Per vincere domani - The Karate Kid (The Karate Kid), regia di John G. Avildsen (1984)
  • Karate Kid II - La storia continua... (The Karate Kid, Part II), regia di John G. Avildsen (1986)
  • F/X - Effetto mortale (F/X), regia di Robert Mandel (1986)
  • Baby Boom, regia di Charles Shyer (1987)
  • I dominatori dell'universo (Masters of the Universe), regia di Gary Goddard (1987)
  • Dentro la notizia (Broadcast News), regia di James L. Brooks (1987)
  • Betrayed - Tradita (Betrayed), regia di Constantin Costa-Gavras (1988)
  • Karate Kid III - La sfida finale (The Karate Kid, Part III), regia di John G. Avildsen (1989)
  • Sorvegliato speciale (Lock Up), regia di John Flynn (1989)
  • Rocky V, regia di John G. Avildsen (1990)
  • Dynasty: ultimo atto (Dynasty: The Reunion), regia di Irving J. Moore - film TV (1991)
  • Campioni di guai (Necessary Roughness), regia di Stan Dragoti (1991)
  • Le avventure di Huck Finn (The Adventures of Huck Finn), regia di Stephen Sommers (1993)
  • Patto di sangue (Blood In Blood Out), regia di Taylor Hackford (1993)
  • Karate Kid 4 (The Next Karate Kid), regia di Christopher Cain (1994)
  • Spia e lascia spiare (Spy Hard), regia di Rick Friedberg (1996)
  • Fino all'inferno (Inferno), regia di John G. Avildsen (1999)
  • Avenging Angelo, regia di Martyn Burke (2002)
  • Rocky Balboa, regia di Sylvester Stallone (2006)

Televisione

  • Dynasty - serial TV (1981-1989)
  • Falcon Crest - serial TV (1981-1987)
  • I Colby - serial TV (1985-1987)
  • The Young Pope, serie tv (dal 2016) - non accreditato, con Lele Marchitelli

Bibliografia

  • (EN) George Carpetto. "Bill Conti". In Italian Americans of the Twentieth Century, ed. George Carpetto and Diane M. Evanac (Tampa, FL: Loggia Press, 1999), pp. 96–97.
  • Tito Schipa Jr. "Orfeo 9, Then an Alley - Nella storia di due spettacoli una via alla rifondazione dell'Opera popolare italiana" (Argo editrice, Lecce, 2016)

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN74037107 · ISNI (EN0000 0000 7358 0801 · LCCN (ENn79095296 · GND (DE134350111 · BNF (FRcb1389-2696t (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 12.03.2018 14:30:09

Questo articolo si basa sull'articolo Bill Conti dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.