Banca dati musicale

Musicista

Alannah Myles

Alannah Myles

nata il 25.12.1958 a Toronto, Ontario, Canada

Links www.alannahmyles.com (Inglese)
www.laut.de (Tedesco)

Alannah Myles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Alannah Myles, nata Alannah Byles (Toronto, 25 dicembre 1958), è una cantautrice canadese.

Biografia

Nata il giorno di Natale del 1958 a Toronto, è figlia di un produttore pubblicitario. Ha studiato recitazione e danza, prima di intraprendere la carriera musicale.[1]

Nel 1988 ha firmato un contratto discografico con la Atlantic Records. Ha debuttato nel 1989 con l'album eponimo Alannah Myles. Il singolo Black Velvet ha avuto successo in Europa, Stati Uniti, Canada e Australia ed ha permesso all'artista di vincere un Grammy Award come miglior interpretazione vocale rock femminile. Questo album, inoltre, ha venduto oltre sei milioni di copie nel mondo.[2] L'artista ha vinto anche tre Juno Awards.

Rockinghorse (1992), a cui ha collaborato tra gli altri David Tyson, le ha permesso di ricevere ulteriori consensi, anche se in termini commerciali il successo del primo album non è stato ripetuto. Nel 1995 la cantante ha inciso il terzo disco, avvalendosi del produttore Pat Moran. Lascerà poi la Atlantic firmando per la Ark 21 Records, etichetta facente riferimento a Miles Copeland III per la quale ha pubblicato A Rival. Nel 1999 è apparso un "greatest hits". Un'altra raccolta è uscita nel 2009.

Discografia

Album
  • 1989 - Alannah Myles
  • 1992 - Rockinghorse
  • 1995 - A-lan-nah
  • 1997 - A Rival
  • 1999 - Alannah Myles: The Very Best of
  • 2009 - Black Velvet

Note

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN54335495 · ISNI (EN0000 0000 7366 1011 · LCCN (ENn91058241 · GND (DE134661788 · BNF (FRcb1393-1278g (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 26.03.2018 20:20:08

Questo articolo si basa sull'articolo Alannah Myles dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.