Gossip

Gossip - © Rankin

Links gossipyouth.com (Inglese)

Gossip (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
The Gossip
Paese d'origine  Stati Uniti
Genere Indie rock[1]
Garage punk[1]
Riot grrrl[1]
Rockabilly[1]
Lo-fi[1]
Periodo di attività
1999in attività
Etichetta Back Yard Recordings
Kill Rock Stars
Columbia Records
Album pubblicati 6
Studio 4
Live 2
Sito ufficiale
Si invita a seguire lo schema del Progetto Musica

I Gossip sono una band indie rock statunitense arrivati al successo nel 2006 con il singolo e l'album Standing in the Way of Control.

Biografia

Il gruppo si forma nel 1999 a Searcy (Arkansas). I componenti sono Beth Ditto (voce), Brace Paine (chitarra) e Kathy Mendonca (batteria), quest'ultima rimpiazzata successivamente da Hannah Blilie. Nel 1999 l'etichetta discografica indipendente K Records pubblica il loro primo EP The Gossip.

Il 23 gennaio 2001 la Kill Rock Stars pubblica il loro primo album di studio dal titolo That's Not What I Heard ma non ottiene successo, nel 2003 ci riprovano con il secondo album Movement, ma il successo arriverà solo tre anni più tardi con l'album Standing in the Way of Control, trascinato dall'omonimo singolo che scala le classifiche inglesi e si fa notare in molti paesi europei e negli Stati Uniti. Il successo del gruppo è parzialmente legato al successo personale della front woman Beth Ditto, apertamente lesbica e obesa, che compare nuda sulla copertina della rivista britannica NME del 2 giugno 2007. Anche la batterista Hannah Blilie è dichiaratamente omosessuale[2].

Nel 2007 il gruppo ottiene un contratto con la Music With a Twist, sussidiaria della Sony Records, specializzata nella produzione di musicisti LGBT.[3] Durante l'estate 2007, i Gossip prendono parte al tour di beneficenza True Colors Tour 2007[4], organizzato da Cyndi Lauper, ed a cui partecipano anche Debbie Harry, Erasure, Rufus Wainwright, The Dresden Dolls, The MisShapes e The Cliks. Dopo una lunga serie di concerti, nell'aprile 2008 il gruppo pubblica il CD/DVD Live in Liverpool.

Il 22 giugno 2009 viene pubblicato Music for Men, quarto album in studio del gruppo, anticipato dal singolo Heavy Cross pubblicato il 28 aprile. Heavy Cross riesce ad ottenere la trentasettesima posizione nella classifica dei singoli inglese, la trentaquattresima di quella australiana e la terza di quella italiana (Hit List Italia), diventando di fatto il maggior successo commerciale dei Gossip. Da settembre dello stesso anno viene utilizzata come colonna sonora della campagna pubblicitaria della TIM e come pre-sigla dei programmi calcistici della Serie A TIM.

Nel 2012 la band pubblica l'album A Joyful Noise.

Membri

  • Beth Ditto - voce (1999 - presente)
  • Brace Paine - chitarra, basso (1999 - presente)
  • Hannah Blilie - batteria (2003 - presente)

Ex-membri

  • Kathy Mendonca - Batteria (1999 - 2003)

Discografia

Album

  • 2001 - That's Not What I Heard
  • 2003 - Movement
  • 2006 - Standing in the Way of Control
  • 2009 - Music for Men
  • 2012 - A Joyful Noise

Live

  • 2003 - Undead in NYC
  • 2008 - Live in Liverpool (CD/DVD)

Singoli

  • 2007 - Standing in the Way of Control
  • 2007 - Listen Up!
  • 2007 - Jealous Girl
  • 2009 - Heavy Cross
  • 2009 - Love Long Distance
  • 2009 - Drunken Maria
  • 2010 - Pop Goes the World
  • 2010 - Men in Love
  • 2010 - Dimestore Diamond
  • 2012 - Perfect World
  • 2012 - Move In The Right Direction
  • 2013 - Get A Job

EP

  • 1999 - The Gossip)
  • 2002 - Arkansas Heat
  • 2005 - Real Damage
  • 2006 - GSSP RMX
  • 2008 - Rework It

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Gossip > Overview (in (EN)). All Music Guide. URL consultato il 2009-07-07 .
  2. Interview With Hannah Billie, 10 ottobre 2007, Afterellen.com
  3. Phillips, Amy "Pitchfork News "The Gossip Sign to Columbia", Pitchfork, March 8, 2007.
  4. True Colors Tour 2007

Altri progetti

Collegamenti esterni

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 30.01.2014 19:26:48

Questo articolo si basa sull'articolo Gossip (gruppo musicale) dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.