Memo Remigi

Date de naissance 27.5.1938 à Como, Lombardia, Italie

Malheureusement nous ne disposons pas encore d'une biographie en langue française.

Memo Remigi

Un article de Wikipédia, l'encyclopédie libre.

Memo Remigi

Memo Remigi (1972)
Nazionalità  Italia
Genere Pop
Periodo di attività
1962in attività
Si invita a seguire lo schema del Progetto Musica

Emidio Remigi detto Memo (Erba, 27 maggio 1938) è un cantante, paroliere e conduttore radiofonico italiano.

Biografia

Scoperto da Giovanni D'Anzi inizia ad esibirsi nei primi anni sessanta. Dopo avere vinto il "Festival della Canzone di Liegi" con Oui, je sais, ottiene un contratto discografico con la Karim, etichetta con cui incide i primi 45 giri.

Nell'ottobre 1964 passa alla Ri-Fi[1]. e nel 1965 partecipa ad Un disco per l'estate con la canzone Innamorati a Milano testo di Alberto Testa, e che sarà il suo maggiore successo come interprete.

Nel 1967 esordisce al Festival di Sanremo in coppia con Sergio Endrigo con la canzone Dove credi di andare. Tornerà a Sanremo altre due volte, nel 1969 con Una famiglia, testo di Alberto Testa, e nel 1973 con Il mondo è qui, negli anni successivi Remigi si dedica soprattutto alla scrittura componendo, tra l'altro, per Shirley Bassey ed Ombretta Colli. Il motivo di successo Cerchi nell'acqua del 1967 è stato inserito nel film Vivere per vivere.

È del 1974 la raccolta di canzoni dedicate a Milano nell'album dal titolo Emme come Milano, testi di Alberto Testa, Torna a casa mamma è una delicata canzone interpretata nel 1977 con suo figlio Stefano di otto anni. Dopo essere passato alla Ri-Fi partecipa con Arrigo Amadesi alla stesura della musica, de La notte dell'addio, testo di Alberto Testa e musica Giuseppe Diverio inserito nel 45 giri La notte dell'addio/Caldo è l'amore di Iva Zanicchi, e la musica di Io ti darò di più, testo di Alberto Testa, portata al successo da Orietta Berti e Ornella Vanoni; scrive inoltre canzoni divertenti quali Salvatore, incisa da Ombretta Colli.

Compone anche diverse canzoni per bambini su testi di Ferdinando Pacella (nato il 26 giugno 1924), Gianluigi Guarnieri (nato il 10 marzo 1929) partecipando come autore a varie edizioni dello Zecchino d'Oro, vincendo l'edizione del 1979 con la canzone Un Bambino.

Dai primi anni settanta comincia a lavorare assiduamente come conduttore radiofonico per programmi come Via Asiago Tenda e Piano bar "Gocce di Luna" per Radio 1. Accanto all'attività più prettamente musicale, Remigi diventa un volto popolare grazie a varie conduzioni e partecipazioni televisive a cavallo tra RAI ed emittenti private, Innamorati a Milano diventa sigla di inizio trasmissioni della nascente Telemilano 58, futura Canale 5.

È conduttore di programmi televisivi su emittenti private prima di passare a programmi per la RAI tra cui Qualcosa da dire e Con rabbia e con amore, durante i quali introduce i cantautori di quel periodo e interagisce con loro. Il suo curriculum televisivo prosegue con un varietà di Marcello Marchesi al fianco di Gloria Paul dal titolo Per un gradino in più. Continua con il grande successo in diciotto puntate dal titolo A modo mio nel quale Remigi ha come ospite protagonista per ogni puntata una grande star dello spettacolo: Lea Massari, Catherine Spaak, Sandra Milo, Rosanna Schiaffino, Loretta Goggi, Claudia Mori e tante altre.

L'inquilino del piano di sotto è un programma dedicato ai bambini nel quale Remigi è affiancato da Topo Gigio, con Isabel Russinova e Alberto Castagna conduce un'edizione del programma per RAI 2 dal titolo Mattina 2 e continua il percorso televisivo con Mita Medici per nove mesi con Detto tra noi.

Partecipa come ospite fisso dell'edizione del 198182 di Fantastico, interpretando anche la sigla di chiusura Gocce di Luna. È ospite fisso anche nell'edizione di Unomattina, condotto da Paola Saluzzi.

Remigi si cimenta anche come attore teatrale nella commedia Un angelo calibro 9 al fianco di Arnoldo Foà, Rosanna Schiaffino e Lia Zoppelli. Nel 2006 è testimonial della LILT per la Campagna contro il fumo con la canzone-video Basta, basta, sigaretta, musica di Memo Remigi, testo di Alberto Testa e Antonio Marcucci. Incide anche due CD dal titolo Canzoni di sempre dedicati a Giovanni D'Anzi e Gorni Kramer.

Nel 2008 è uscito con un doppio CD dal titolo Sembra ieri, che raccoglie i suoi successi, canzoni su Milano e brani inediti.

È autore ed interprete di Varese Va, inno dei mondiale di ciclismo di Varese 2008, di cui è stato realizzato un video cantato con alcuni campioni di ciclismo. Ha ricevuto il premio alla carriera il 9 luglio 2011 nel corso dell'undicesima edizione del "Grand Prix Corallo Città di Alghero".

È stato candidato nelle liste dell'Udc per la Lombardia in vista delle elezioni regionali del 2013.[2]

Discografia

45 giri

  • 1962 - Ti amo/Le tue lacrime (Karim, KN 123)
  • 1962 - Il volto/Se due sposi si danno la mano (Karim, KN 134)
  • 1962 - Come mai/Se te ne andrai (Karim, KN 136)
  • 1962 - Non so chi sei/C'est la vie, c'est l'amour (Karim, KN 140)
  • 1962 - Oui je sais/Non ci credo (Karim, KN 160)
  • 1963 - Che cosa ci regala l'estate/Non ci credo (Karim, KN 186)
  • 1963 - La botte/Eri un'abitudine (Karim, KN 188)
  • 1964 - Quando torna la malinconia/Tanto io (Ri-Fi, RFN-NP 16-067)
  • 1965 - Innamorati a Milano/Come se noi due (Ri-Fi, RFN-NP 16-095)
  • 1966 - Io ti darò di più/C'era la notte (Ri-Fi, RFN-NP 16-127)
  • 1966 - Mi credono povero/E tu? (Ri-Fi, RFN-NP 16-143)
  • 1967 - E pensare che ti chiami Angela/Amore mio (Decca, FI-711)
  • 1967 - Monamì/Il tuo passato (Carosello, CI-20177)
  • 1967 - Angelica/L'amore fra noi due (Carosello, CI-20180)
  • 1967 - Cerchi nell'acqua/Vivere per vivere (Carosello, CI-20190)
  • 1968 - Nessuno fa niente per niente/Nostalgia (Carosello, CI-20206)
  • 1968 - Cosa c'è nel sole/Joanna (Carosello, CI-20216)
  • 1969 - Una famiglia/Pronto... sono io (Carosello, CI-20220)
  • 1969 - Un ragazzo una ragazza/Non dimenticar le mie parole (Carosello, CI-20240)
  • 1970 - Libertà/Mi succede d'amare (Carosello, CI-20260)
  • 1971 - Lo so che è stato amore/Tu sei qui (Carosello, CI-20288)
  • 1972 - Se sei capace insegnami/Amore romantico (Carosello, CI-20319)
  • 1973 - Il mondo è qui/Amare e poi scordare (Carosello, CI-20347)
  • 1974 - Emme come Milano/Secondo te (Carosello, CI-20377)
  • 1976 - Sarà stato il tempo/Quante (Carosello, CI-20407)
  • 1977 - Basta prendo parto volo via.../Mistral (Carosello, CI-20437)
  • 1977 - Torna a casa mamma/Dove sei cagnolino? (assieme al figlio Stefano) (Carosello, CI-20451)
  • 1978 - E un altro giorno se ne va/Mi cercherai (Carosello, CI-20469)
  • 1979 - Che tipo di topo/Gigio money (Carosello, CI-20476) (con Topo Gigio)
  • 1979 - Quelli dell'arcobaleno/Quelli dell'arcobaleno (strumentale) (Carosello, CI-20480)
  • 1981 - Gocce di luna/Salvami (Carosello, CI-20501)
  • 1984 - Quando un amore nascerà/Un uomo tranquillo (Fonit Cetra, SP 1816)

Note

  1. Musica e dischi n° 220, ottobre 1964, pag. 14
  2. Remigi con l'Udc: ''Parlo a chi è cresciuto con le mie canzoni'' - Repubblica Tv - la Repubblica.it

Altri progetti

Dernière modification de cette page 26.01.2014 10:09:40

Récupérée de Memo Remigi de l'encyclopédie libre Wikipedia. Tous les textes sont disponibles sous les termes de la Licence de documentation libre GNU.