Bobby Darin

Bobby Darin

nato il 14.5.1936 a The Bronx, NY, Stati Uniti d'America

morto il 20.12.1973 a Los Angeles, CA, Stati Uniti d'America

Links www.bobbydarin.net (Inglese)

Bobby Darin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Bobby Darin, nome d'arte di Walden Robert Cassotto (New York, 14 maggio 1936 – Los Angeles, 20 dicembre 1973), è stato un cantante e attore statunitense, di origini italo-americane.

Biografia

È stato sposato dal 1960 al 1967 con la cantante ed attrice Sandra Dee, dalla quale ha avuto l'unico figlio, ed è considerato uno dei maggiori interpreti di musica leggera USA in attività tra la fine degli anni cinquanta e anni sessanta.

Originario del Bronx, cresciuto in una famiglia italo - americana del proletariato newyorkese, un'infanzia minata da una grave forma di febbre reumatica a otto anni, riscattò un'adolescenza difficile con una voce calda e carezzevole. Il suo repertorio spaziava dalla musica swing, al jazz, al country, al pop.

La sua vita fu raccontata in un biopic del 2004 diretto e interpretato da Kevin Spacey che porta il titolo di una delle sue canzoni più conosciute: Beyond the Sea.

Mack the Knife

Il successo internazionale gli arrise con l'interpretazione di canzoni diventate poi standard, come Beyond the Sea e, soprattutto, Mack the Knife (dalla commedia satirica del 1929 L'opera da tre soldi musicata da Kurt Weill su testo di Bertolt Brecht), diventata il suo cavallo di battaglia e incisa nuovamente nel 1984 da Frank Sinatra in una cover diventata ugualmente celebre. Per questa canzone Darin era stato premiato, nel 1960, con un Grammy Award.

Lavorò senza grande successo anche come attore di cinema. Recitò in Torna a settembre (1961) al fianco di Rock Hudson, Gina Lollobrigida e Sandra Dee. L'interpretazione gli valse, l'anno successivo, il Golden Globe per il miglior attore debuttante. Per il film Capitan Newman (1963), ebbe una nomination al premio Oscar al miglior attore non protagonista.

Tra misticismo e malattia

Nel 1968 Darin sostenne la campagna elettorale del candidato democratico Robert Kennedy, poi assassinato. Darin - grande amico dei Kennedy - soffrì di una crisi mistica che lo portò a rinchiudersi in sé stesso e a condurre un'esistenza sempre più ritirata.

Tra il 1971 e il 1972 ebbe nuovi gravi problemi di salute, che non gli impedirono di sposare Andrea Joy Yeager (da cui si separò dopo appena quattro mesi) e di proseguire, con qualche flop, con concerti live ed apparizioni in show per la televisione.

Ai primi del 1973 incominciò a soffrire di una grave patologia cardiaca e dopo diverse operazioni morì nel dicembre dello stesso anno, a 37 anni. Ottemperando alle sue volontà, non venne celebrato alcun funerale e il corpo venne donato all'UCLA per effettuare ricerche mediche[1].

Discografia essenziale

  • Splish Splash (Bobby Darin, Jean Murray) - 1958
  • Queen of the Hop - 1958
  • Bobby Darin - 1958
  • That's All - 1959
  • Plain Jane - 1959
  • Mack the Knife - 1958
  • Dream Lover - 1959
  • This is Darin - 1960
  • Darin At The Copa - 1960
  • For Teenagers Only - 1960
  • 25th Day of December - 1960
  • Beyond the Sea (cover della canzone La Mer, lanciata da Charles Trenet) - 1960
  • Won't You Come Home Bill Bailey? - 1960
  • Irresistible You - 1961
  • Lazy River - 1961
  • You Must Have Been a Beautiful Baby - 1961
  • Multiplication - 1961
  • Two of a Kind (Bobby Darin and Johnny Mercer) - 1961
  • Love Swings - 1961
  • Twist with Bobby Darin - 1961
  • Bobby Darin Sings Ray Charles - 1962
  • Things and Other Things - 1962
  • Oh! Look at Me Now - 1962
  • What'd I Say? - 1962
  • Things - 1962
  • You're the Reason I'm Living - 1963
  • It's You or No One - 1963
  • 18 Yellow Roses and 11 Other Hits - 1963
  • Earthy! - 1963
  • Golden Folk Hits - 1963
  • You're the Reason I'm Living - 1963
  • 18 Yellow Roses - 1963
  • Winners - 1964
  • From Hello Dolly to Goodbye Charlie - 1964
  • Venice Blue - 1965
  • Bobby Darin Sings the Shadow of Your Smile - 1966
  • In a Broadway Bag - 1966
  • If I Were a Carpenter - 1966
  • Mame - 1966
  • Inside Out - 1967
  • Bobby Darin Sings Doctor Dolittle - 1967
  • Bobby Darin Born Walden Robert Cassotto - 1968
  • Commitment - 1969
  • Bobby Darin (Motown) - 1972
  • Darin: 1936-1973 - 1974

Filmografia

  • Ombre (Shadows), regia di John Cassavetes (1959)
  • Pepe, regia di George Sidney (1960) - cameo con la canzone That's How It Went Alright
  • Blues di mezzanotte (Too Late Blues), regia di John Cassavetes (1961)
  • Torna a settembre (Come September), regia di Robert Mulligan (1961)
  • Una sposa per due (If a Man Answers), regia di Henry Levin (1962)
  • Alla fiera per un marito (State Fair), regia di José Ferrer (1962)
  • L'inferno è per gli eroi (Hell Is for Heroes), regia di Don Siegel (1962)
  • La scuola dell'odio (Pressure Point), regia di Hubert Cornfield (1962)
  • Capitan Newman (Captain Newman, M.D.), regia di David Miller (1963)
  • Gli impetuosi (The Lively Set), regia di Jack Arnold (1964) - solo composizione
  • Quello strano sentimento (That Funny Feeling), regia di Richard Thorpe (1965)
  • Sparatorie ad Abilene (Gunfight in Abilene), regia di William Hale (1967)
  • Uno sconosciuto in casa (Stranger in the House), regia di Pierre Rouve (1967)
  • Lieto fine (The Happy Ending), regia di Richard Brooks (1969)

Doppiatori italiani

  • Massimo Turci in Torna a settembre; Una sposa per due; Capitan Newman; Quello strano sentimento; Sparatorie ad Abilene
  • Sergio Tedesco in L'inferno è per gli eroi

Note

  1. ^ 10 Things You Didn't Know About Bobby Darin, su goretro.com. URL consultato il 29 agosto 2017.

Bibliografia

  • (EN) Edward Mottola. "Bobby Darin". In Italian Americans of the Twentieth Century, ed. George Carpetto and Diane M. Evanac (Tampa, FL: Loggia Press, 1999), pp. 110–111.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN64191434 · ISNI: (EN0000 0000 6302 5740 · LCCN: (ENn91028752 · GND: (DE119253747 · BNF: (FRcb1389-2974b (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 27.01.2018 15:15:37

Questo articolo si basa sull'articolo Bobby Darin dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.