Banca dati musicale

Musicista

Ian Haugland

nato il 13.8.1964 a Norvegia

Links www.europetheband.com (Inglese)

Ian Haugland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Ian Haugland, all'anagrafe Jan-Håkan Haugland (Nordreisa, 13 agosto 1964), è un batterista norvegese. È il batterista degli Europe.

Biografia

Quando aveva soli 8 mesi, lui e la sua famiglia si spostarono a Märsta, Svezia. Entrò negli Europe nell'estate del 1984, sostituendo Tony Reno. Precedentemente Haugland suonò in numerose band, tra i quali i Trilogy, dove il bassista dei Candlemass Leif Edling cantò, e nella band di Yngwie Malmsteen.

Dopo che gli Europe si sciolsero, nel 1992, Haugland registrò diversi album e partecipò a diversi tour con band quali Brazen Abbot, Clockwise, Last Autumn's Dream, il suo collega degli Europe, John Norum, e l'ex cantante dei Deep Purple e dei Black Sabbath, Glenn Hughes. Nel 1998 Haugland registrò una cover della canzone dei Black Sabbath, Changes, per l'album tributo a Ozzy Osbourne. Quando non era né in tour né in studio, lavorò anche come ospite nel canale radio 106.7 Rockklassiker a Stoccolma.

Haugland attualmente è sposato con Marie Haugland da ottobre 2017 .viveva a Sigtuna, Svezia, con sua ormai ex moglie Marita e i loro due figli, Jannie e Linnéa. Un terzo figlio, Simon, è deceduto nel 2017.[1]

Discografia

Europe

  • The Final Countdown (1986)
  • Out of This World (1988)
  • Prisoners in Paradise (1991)
  • Start from the Dark (2004)
  • Secret Society (2006)
  • Last look at eden (2009)
  • Bag of bones (2012)
  • War of Kings (2015)

Tone Norum

  • One of a Kind (1986)

Baltimoore

  • Thought for Food (1992)
  • The Best of Baltimoore (2001)

Niva

  • No Capitulation (1994)

Glenn Hughes

  • From Now On... (1994)
  • Burning Japan Live (1994)

Trilogy

  • Lust Provider (1994)

R.A.W.

  • First (1995)
  • Now We´re Cookin' (1997)

Peter Jezewski

  • Swedish Gold (1996)

Brazen Abbot

  • Live and Learn (1996)
  • Eye of the Storm (1997)
  • Bad Religion (1998)
  • Guilty as Sin (2003)

Clockwise

  • Nostalgia (1997)
  • Naïve (1998)

Brains Beat Beauty

  • First Came Moses, Now This... (1998)

Thore Skogman

  • Än Är Det Drag (1998)

Candlemass

  • Dactylis glomerata (1998)

Totte Wallin

  • M M M Blues (och lite country) (1998)

Nikolo Kotzev

  • Nikolo Kotzev's Nostradamus (2001)

Sha-Boom

  • FIIIRE!! - The Best of Sha-Boom (2002)

Last Autumn's Dream

  • Last Autumn's Dream (2003)

Altro

  • Ozzy Osbourne Tribute - Ozzified (1998)

Note

  1. ^ Europe: è morto il figlio del batterista Ian Haugland. Aveva 28 anni, su virginradio.it. URL consultato il 9 novembre 2017.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN221965792
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 07.04.2018 19:16:34

Questo articolo si basa sull'articolo Ian Haugland dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.